Microscopio confocale                

ACCESSO: Su prenotazione
UBICAZIONE: Laboratorio dipartimentale "Microscopia Confocale" al piano blu
RESPONSABILE TECNICO: Luisa Guidali (tel. int. 1547 1447); e-mail: luisa.guidali@uninsubria.it

Dati tecnici
Microscopio confocale laser a scansione modello Leica TCS SP5 con:
- microscopio rovesciato con obiettivi 20X a secco, 40X e 63X a immersione in olio
- linee laser 458, 476, 488, 496, 514, 543, 633


La configurazione dello strumento Ŕ ottimale per l'utilizzo di indicatori fluorescenti eccitabili nell'intervallo del visibile, blu-rosso (UV escluso) e per la rilevazione simultanea massima di tre segnali fluorescenti con la possibilitÓ di analisi spettrale del segnale fluorescente. Utilizzabile per: immunofluorescenza, fluorescenza in vivo con proteine fluorescenti (GFP), FRAP, FRET.

Note per l'utilizzo
Sono definite, sia per gli utenti dell'Ateneo che per gli utenti esterni, le seguenti modalitÓ di utenza, tenuto conto di alcune caratteristiche dello strumento che riguardano i tempi di preparazione dello stesso e il fatto che i laser, la cui sostituzione prevede alti costi, sono strumenti particolarmente delicati e risentono anche delle ripetute accensioni.
L'utente sarÓ sempre affiancato dal responsabile durante l'uso dello strumento.
L'utente deve presentare un congruo numero di vetrini con segnale comprovato (eventualmente osservati con microscopia a fluorescenza convenzionale).
L'utente deve avere un supporto di memoria USB oppure un CDROM scrivibile in quanto il sistema non Ŕ collegato in rete per motivi di sicurezza.